in due parole, tanto per non farla lunga.

La mia foto
Grafica milanese. Ossessionata, ossessiva, ossessionante (vedi alla voce figlia e madre e moglie, decisamente ossessionante). In un'altra vita volevo essere una di quelle tizie che vanno in giro a scoprire le nuove tendenze, si dice così? Come si porta l'orlo dei jeans e come ci si trucca per avere un aspetto vissuto ma etereo, cose di questo tipo. Nel frattempo cerco di fare poche cose ma discretamente bene. Non mi sono comprata l'impastatrice, per intenderci. E sono di quelle convinte che l'arte ci salverà la vita. Sempre se non ci prenderemo troppo sul serio, però.

lunedì 17 settembre 2012

Bat-cose dal pianeta Nolan.



Il cavaliere oscuro - Il ritorno 
(The Dark Knight Rises)
Christopher Nolan
USA 2012

 
Dieci giorni fa sono andata a vedere Batman.
Senza più essermi rinfrescata la memoria sulle "puntate" precedenti, e in generale non ho nemmeno visto tutti i Batman della storia del cinema, anche se ho apprezzato quest'ultima trilogia di Nolan, con Christian Bale. 
Non sono, in generale, un'esperta di batcose, anche se da piccola mi sparavo il telefilm - crashbummbang! - tutti i pomeriggi.
 
Questo ultimo film è fatto benissimo.
Scorre bene, è tutto molto chiaro. Ho ricollegato tutto o quasi persino io che, vi dicevo, non posso competere con molti di voi, superespertoni del genere.
Non c'è un attimo di noia, è coinvolgente, ed è anche toccante nel riservare un paio di momenti romantici nei pressi del finale. 
Avete capito a cosa mi riferisco, vero?
 
C'è un cast immenso, esagerato. Azzeccato. Tutti grandi professionisti. Tutti valorizzati.

É catastrofico quanto basta per conquistarmi. Se mi leggete abitualmente, saprete che sono appassionata di tutti i film apocalittici, quelli sulla fine del mondo o comunque sugli stravolgimenti in genere, del tipo assalti, guerre, bombardamenti, carestie. Mi rilasso così. Ognuno ha i suoi metodi.

Nessun buono è totalmente buono e nessun cattivo è del tutto cattivo, sono tutti molto umani e sfaccettati. Questo è l'aspetto più meritevole.
 
Ho apprezzato la scelta di snobbare il 3D, e la pellicola non ne risente minimamente, anzi acquista in raffinatezza. 
Nolan sa comunque piacere al grande pubblico,
e sa piacere a tanti snob che solitamente non frequentano i fumettoni.

5 commenti:

MrJamesFord ha detto...

Pà, sicuramente si è trattato di un grande film, ma rispetto alle aspettative l'ho trovato di molto inferiore al precedente.
Se ti capita, riscopri il Joker di Heath Ledger! :)

pa ha detto...

Ledger ha dato vita a un personaggio immortale, fascinoso, magnetico... come dimenticarlo?

Adriana Riccomagno ha detto...

Piaciuto, sì, ma non mi ha folgorata. Come scrivi tu, probabilmente l'aspetto migliore è quello dell'aver costruito dei personaggi molto "rotondi". Ho apprezzato anche il fatto di essere molto calato nella contemporaneità. Però non so, mi è mancato qualcosa, non saprei nemmeno dire bene cosa...

pa ha detto...

adri, personalmente la folgorazione arriva con film come ad esempio l'ultimo di cui vi avevo parlato (sorrentino). ma nell'ambito delle batcose, posso ritenermi soddisfattissima.

Marco Goi - Cannibal Kid ha detto...

sì, film tutto perfettino e ben fatto.
però, giusto per fare il melodrammatico: dov'è il cuore, dov'è? :D

bazzicano da queste parti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...