in due parole, tanto per non farla lunga.

La mia foto
Grafica milanese. Ossessionata, ossessiva, ossessionante (vedi alla voce figlia e madre e moglie, decisamente ossessionante). In un'altra vita volevo essere una di quelle tizie che vanno in giro a scoprire le nuove tendenze, si dice così? Come si porta l'orlo dei jeans e come ci si trucca per avere un aspetto vissuto ma etereo, cose di questo tipo. Nel frattempo cerco di fare poche cose ma discretamente bene. Non mi sono comprata l'impastatrice, per intenderci. E sono di quelle convinte che l'arte ci salverà la vita. Sempre se non ci prenderemo troppo sul serio, però.

mercoledì 21 luglio 2010

HAAAARGHHHHHH.



Non è che volevo diventare una blogger della domenica, eh. Anzi.

Se mi aspettate, arrivo, eh.

I motivi della latitanza ve li spiega il mio amico marconi in questo post qui.

Perchè io non vorrei davvero tediarvi.

Che già sono una campionessa nel tediare chi mi vive accanto.

6 commenti:

Anonimo ha detto...

Fai un lavoro importante e lo fai molto bene.
Credo che molti ti siano grati, io certamente, Antonello Marotta

nick ha detto...

TEDIO?
affianco a te la parola tedio non esiste.
tu la cancelli dal dizionario con la tua vitalità.
love.
B.

pa ha detto...

vi ringrazio, A. e N.
vi ringrazio moltissimo e, per di più, mi imbarazzo moltissimo.
oggi sono un pò arrabbiata e troppo, troppo stanca, quindi queste parole mi fanno bene.

Navigo a Vista ha detto...

pa, ma scherzi!!! tu sei una forza della natura!

pa ha detto...

@navigo:
definisci forza della natura!
campionessa dei compicoglioni?
campioncina delle saputelle?
eroina dello stress???

Navigo a Vista ha detto...

definisco: curiosità, temerarietà, prospettiva diversa nel guardare le cose. Genuino entusiasmo. Talento.
E a volte anche rompere i coglioni. se lo si fa per quello in cui si crede.
Ciaps.

bazzicano da queste parti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...