in due parole, tanto per non farla lunga.

La mia foto
Grafica milanese. Ossessionata, ossessiva, ossessionante (vedi alla voce figlia e madre e moglie, decisamente ossessionante). In un'altra vita volevo essere una di quelle tizie che vanno in giro a scoprire le nuove tendenze, si dice così? Come si porta l'orlo dei jeans e come ci si trucca per avere un aspetto vissuto ma etereo, cose di questo tipo. Nel frattempo cerco di fare poche cose ma discretamente bene. Non mi sono comprata l'impastatrice, per intenderci. E sono di quelle convinte che l'arte ci salverà la vita. Sempre se non ci prenderemo troppo sul serio, però.

mercoledì 23 aprile 2014

Ho visto parecchio in ritardo The Help.




The Help
di Tate Taylor
con 
Emma Stone, 
Viola Davis, 
Bryce Dallas Howard, 
Octavia Spencer, 
Jessica Chastain
USA 2012

Ho visto parecchio in ritardo The Help.
Un bel melodramma dalla struttura lineare, con i personaggi buoni e i cattivi, i colori belli saturi, la commozione dietro l'angolo, l'impegno sociale, un film di donne, mamme, mogli, lottatrici, suffragette. Film di amicizie, di bimbi strappalacrime, di miseria, di ingiustizie tremende, di invidie, solidarietà, passioni.

Sapete una cosa?
Non è proprio il mio genere.
Ma, sapete?
A volte ci vuole, e a volte va a finire che non dispiace proprio per niente!

2 commenti:

Marco Goi ha detto...

alla buon'ora! ;)

CyberLuke ha detto...

Non è neanche il mio, di genere.
Però quando lo passarono su Sky gli diedi un'occhiata distratta.
C'è mestiere, certo, ma non sempre basta quello per coinvolgerti.
Il che, credo, è essenziale per uno spettacolo cinematografico.

bazzicano da queste parti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...