in due parole, tanto per non farla lunga.

La mia foto
Grafica milanese. Ossessionata, ossessiva, ossessionante (vedi alla voce figlia e madre e moglie, decisamente ossessionante). In un'altra vita volevo essere una di quelle tizie che vanno in giro a scoprire le nuove tendenze, si dice così? Come si porta l'orlo dei jeans e come ci si trucca per avere un aspetto vissuto ma etereo, cose di questo tipo. Nel frattempo cerco di fare poche cose ma discretamente bene. Non mi sono comprata l'impastatrice, per intenderci. E sono di quelle convinte che l'arte ci salverà la vita. Sempre se non ci prenderemo troppo sul serio, però.

lunedì 3 dicembre 2012

P'tit 2012.



 Quest'anno provo a partecipare all'iniziativa P'tit 2012, facilitata dal mezzo di condivisione delle foto che è Instagram, per me comodissimo.
Scopo personale di questo piccolo momento di "clic festaiolo" è dare un pizzico di leggerezza a giornate particolarmente pesanti, osservare almeno per un istante al giorno le cose e le persone belle che ho intorno.
Per partecipare anche voi, e per tutte le istruzioni del caso, andate qua.
 Ecco i miei primi scatti.

giorno 1, sabato notte dalla mia amica iaia

giorno 2, il lampadario glam di chiara

giorno 3, all'uscita dal lavoro

3 commenti:

Marco Goi - Cannibal Kid ha detto...

non ho instagram.
e per questo mi sento molto ford :)

CyberLuke ha detto...

Manco io ho Instagram... tu che sei ricca, possederai un iPhone, immagino.

pa ha detto...

ho un iphone di seconda mano, superato, e lo uso solo per giocare con le foto, telefono ancora con un vecchio cellulare di tremila anni fa.

bazzicano da queste parti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...