in due parole, tanto per non farla lunga.

La mia foto
Grafica milanese. Ossessionata, ossessiva, ossessionante (vedi alla voce figlia e madre e moglie, decisamente ossessionante). In un'altra vita volevo essere una di quelle tizie che vanno in giro a scoprire le nuove tendenze, si dice così? Come si porta l'orlo dei jeans e come ci si trucca per avere un aspetto vissuto ma etereo, cose di questo tipo. Nel frattempo cerco di fare poche cose ma discretamente bene. Non mi sono comprata l'impastatrice, per intenderci. E sono di quelle convinte che l'arte ci salverà la vita. Sempre se non ci prenderemo troppo sul serio, però.

venerdì 9 marzo 2012

intervista a MrFord.

 Come venerdì scorso prosegue la buona abitudine dell'intervista, 
per concludere in bellezza la settimana.
Stasera è il turno di MrFord, storico antagonista di un altro famoso blogger 
già caduto sotto alle mie grinfie, sir Cannibal Kid.
Questi due sono leggenda, per molti di noi.
Si può di volta in volta essere d'accordo con loro 
sui film che recensiscono, ma la grande passione con la quale portano
 avanti i due blog "avversari" me li rende irresistibili.

 
nome
MrFord
nome del suo blog
di cosa parla
di cinema (e non solo)
come l'ho conosciuto
sono approdata al blog di cannibal 
e due nanosecondi dopo al suo



intervista
Hai un soprannome? E se sì, ci racconti come è nato?
Beh, MrFord è nato ai tempi del boom di Lost, quando al lavoro cominciarono tutti a vederlo. Mentre io stabilivo che Sawyer era il mio personaggio preferito di sempre rispetto ad una serie tv, colleghi e colleghe cominciarono a chiamarmi così. Non l'ho più abbandonato.

Come è iniziato il tuo blog?
Per anni ho scritto recensioni quasi gratuitamente per alcune riviste online, così una sera in cui avevo esagerato con lo Jagermeister mi sono detto "Ma perchè cazzo devo continuare a parlare di film come vogliono altri, se posso farlo come voglio io!?".
Così è nato White Russian.

Da piccolo cosa volevi diventare?
Sicuramente il calciatore, l'astronauta, l'eroe di guerra che torna dalla sua bella con il tormento del dolore o il poeta maledetto.
Poi, con il tempo, ho pensato che non sarebbe stato male riuscire a pagarmi il mutuo con quello che scrivo.
E quello è un sogno sul quale ancora sto lavorando.

Se potessi essere il protagonista di un film, chi saresti?
Tre su tutti: il Drugo de Il grande Lebowski - ovviamente -, Barry Lyndon o William Munny de Gli spietati.
Ma ce ne sarebbero molti altri.

Cosa fa di un giorno come tutti gli altri un giorno di vacanza?
Alzarsi quando si vuole e fare quello che si vuole.

La mansione che ti piace di più svolgere al lavoro.
Dunque, sono tre: il viaggio d'andata - musica e lettura -, la pausa pranzo e il viaggio di ritorno - musica e lettura.

Qual è la musica che ti fa ballare?
Tendenzialmente non ballo, a meno che non sia ubriaco oltre misura. Anche perchè devo sembrare un orso con un palo in culo, quando provo a farlo.

Una cosa che da piccolo ti faceva tantissima paura.
Bob di Twin Peaks. Terrificante.

Quello che più ti terrorizza ora che sei grande.
L'altezza mi fa parecchio effetto. Ma cerco di fare il duro e affrontare la cosa. A Sidney, durante la scalata del ponte, ho avuto un paio di momenti in cui avrei volentieri colpito la guida per correre verso la fine del tracciato. Ma dato che ero il primo della fila, ho fatto finta di niente.

Il libro che regaleresti al tuo migliore amico.
Come una bestia feroce di Edward Bunker, o Una stagione selvaggia di Lansdale. Il primo mi definisce, il secondo è uno dei migliori "buddy-novels" che esistano.

Sei un nerd?
Sicuramente ho rischiato di esserlo, avendo frequentato tutta la vita ambienti ad alto rischio in questo senso: rockettari, giocatori di ruolo, fumettari, appassionati di Cinema e così via. Fortunatamente il fatto di avere una discreta passione per la vita vissuta mi ha salvato.

Qual è lo sport che ti sei rassegnato a fare per far finta di non essere un nerd?

Palestra. Ogni giorno mi alzo un'ora prima del dovuto e mi alleno come un piccolo Rocky in casa. Senza mangiare le uova crude, però. Altrimenti alla prima sollevata di pesi scatta la sboccatona senza il bisogno dell'hangover.

Se tu fossi un pittore, che cosa raffigurerebbero le tue tele?

Tendenzialmente a disegnare faccio cagare.
Dunque, un tempo avrei risposto qualcosa di ispirato neanche fossi il più tronfio degli impressionisti.
Ora direi che se fossi un pittore con il suo bell'abbaino e nessun legame con il mondo o sentimentale cercherei di usare i quadri come scusa per avere più incontri possibili con il gentil sesso.

Twin Peaks: quale era il tuo personaggio preferito 
(non per forza quello in cui identificarsi)?
In qualche modo il già citato Bob, che mi faceva cagare sotto.
Altrimenti Hawk. Sono sempre stato "indiano" nell'anima.

Come sei vestito in questo momento? E, se potessi scegliere, cosa indosseresti per tutta la vita?

In casa, tuta tutta la vita. Ma non Adidas modaiola come il mio antagonista Cannibale. Roba da combattimento.
Per il resto, direi che lo stile byker è quello che mi conquista di più.
Anfibi, jeans, canotta d'estate e camicia e giubbotto di pelle d'inverno. Intramontabile.

Il cibo di cui non riesci a fare proprio a meno.
Ad ogni pasto mangio due pomodori lisci, senza condimento, come fossero frutti. Non riesco a vivere senza.
E poi carne, sempre. Bianca, rossa o come volete.

Il difetto che più ti fa impazzire nella persona amata.
Impazzire in senso buono o no? Perchè in senso buono praticamente tutto diventa una specie di calamita, quando sai di amare una persona.
In senso negativo, direi che bastano, spesso, le differenze uomo/donna. Soprattutto quando lei cerca il corteggiamento o il contorno e tu - tutti noi uomini, chi lo nega mente spudoratamente - vogliamo solo scopare.

Descrivi cos è, per te, un momento di felicità perfetta.
Quando sono da qualche parte con Julez e dimentico la quotidianità che rompe i coglioni.

Stai detestandomi per questa rottura di palle dell'intervista?

Ti starò ancora simpatica o hai capito solo adesso quanto posso essere rompicoglioni?
Figurati!
Adoro le interviste, e adoro essere intervistato.
In realtà, l'ego massaggiato fa piacere a tutti.

I bambini, sono di sinistra?
Secondo me sono gli anarchici più anarchici del mondo. E fanno bene ad esserlo.

Grazie Ford.
Leggendo questa intervista salta fuori che praticamente in comune con MrFord non ho nulla, ed è di certo un bene per lui! Non posso nemmeno dire di condividere un'infanzia tormentata dall'incubo che BOB entrasse nella mia cameretta, perchè Twin Peaks come ormai sapete l'ho visto solo da grande!
Perciò... mi piace pensare che se avessi avuto un fratellone maggiore sarebbe stato bello avere un tipo come lui.


Che fate stasera?
Io spaghetti con il pesce e una maratona di film, sono prevedibile vero?

7 commenti:

MrJamesFord ha detto...

Allora, da ora in poi, puoi pure considerarmi il tuo fratello maggiore.
Se qualcuno ci prova con te, posso fare la faccia brutta, o quella di Bob per allontanarlo. ;)

E comunque, la mia intervista è molto meglio di quella del Cannibale! Ahahahahahahah!

Frank Manila ha detto...

Fammi capire una cosa Ford. Sulle tele dipingeresti donne nude? Oppure cose romantiche per mettere in mostra la tua "sensibilità"?

Marco Goi (Cannibal Kid) ha detto...

bah, intervista ottima per merito di pa, ma risposte noiosette... :D

ford, volevi fare l'eroe di guerra?
sei sempre in tempo per diventare il nuovo war horse: ford horse uahahahahah

e se non ha qualcuno come la adidas che ti sponsorizza, ford, peggio per te.

a te pa che, come me, non hai niente in comune con ford invece dico: meglio per te! ;)

pa ha detto...

@mrford

fratellone! aggiudicato!

@frank

il tuo blog è il blog più da duri che ho visto negli ultimi tempi! benvenuto!

@cannibal
abbiamo tutti in comune una passione smodata per il cinema...
e non è poi così scontato! c'è ancora tanta gente che davanti al monitor guarda solo varietà (e c'è gente che il monitor non lo accende neanche perchè magari vive in riva al mare e ha di molto meglio da combinare...)

MrJamesFord ha detto...

Frank, non dipingerei un bel nulla: ovviamente cercherei una scusa buona per portarmi a letto l'eventuale modella. Ma queste velleità artistiche sono prontamente sistemate da Julez! ;)

Cannibale, in groppa ad un cavallo da guerra verrei solo a Casale, giusto per calpestarti un pò! Ahahahahah!

Pa, aggiudicato! Sorellina! :)

Lorant ha detto...

bella ford, da vero cowboy palestra tutte le mattine eh? ennesima cosa in comune vecchio lupo di mare! genio

Frank Manila ha detto...

@pa:
grazie per il benvenuto!

riguardo il "blog da duri" ti assicuro che è solo apparenza. ;)

bazzicano da queste parti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...