in due parole, tanto per non farla lunga.

La mia foto
Grafica milanese. Ossessionata, ossessiva, ossessionante (vedi alla voce figlia e madre e moglie, decisamente ossessionante). In un'altra vita volevo essere una di quelle tizie che vanno in giro a scoprire le nuove tendenze, si dice così? Come si porta l'orlo dei jeans e come ci si trucca per avere un aspetto vissuto ma etereo, cose di questo tipo. Nel frattempo cerco di fare poche cose ma discretamente bene. Non mi sono comprata l'impastatrice, per intenderci. E sono di quelle convinte che l'arte ci salverà la vita. Sempre se non ci prenderemo troppo sul serio, però.

giovedì 15 luglio 2010

se son rose...


                                    Son tornata a casa or ora 
                                    (serena, solo un pò di mal 
                                    di stomaco per il lavoro 
                                    ma nulla di che, 
                                    contentissima 
                                    dell'ultimo libro trovato 
                                    in biblioteca - Ron Currie Jr,  
                                    Ogni cosa è importante!
                                    sudatissima e eccitata 
                                    per le cinture enormi 
                                    che mi ha prestato 
                                    mia mamma 
                                    (direttamente 
                                    dagli anni ottanta)...

                                    Torno,
                                    e sul tavolo della cucina 
                                    trovo tre rose rosse 
                                    e due gialle.

                                    MI DEVO 
                                    PREOCCUPARE???


1 commento:

nick ha detto...

ASSOLUTAMENTE NO.
IL TUO BANTULINO.

bazzicano da queste parti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...