in due parole, tanto per non farla lunga.

La mia foto
Grafica milanese. Ossessionata, ossessiva, ossessionante (vedi alla voce figlia e madre e moglie, decisamente ossessionante). In un'altra vita volevo essere una di quelle tizie che vanno in giro a scoprire le nuove tendenze, si dice così? Come si porta l'orlo dei jeans e come ci si trucca per avere un aspetto vissuto ma etereo, cose di questo tipo. Nel frattempo cerco di fare poche cose ma discretamente bene. Non mi sono comprata l'impastatrice, per intenderci. E sono di quelle convinte che l'arte ci salverà la vita. Sempre se non ci prenderemo troppo sul serio, però.

venerdì 16 aprile 2010

verità e luce



Da Wikipedia:
Erica cresce proprio quando avviene l'esplosione del fenomeno musicale dell'Hip hop; così a 14 anni l'artista inizia a fare del free-style per una radio locale chiamata KNON, aiutata dal beat di un altro esordiente, il futuro trombettista jazz Roy Hargrove, e decide di utilizzare un nome d'arte, considerando il suo nome originale come un nome da schiava. Erica diviene Erykah, utilizzando il suffisso "kah" (in arabo "non può fare del male"), e come cognome prende "Badu" derivante dalla cultura del popolo Ashanti (inoltre il termine in arabo significa "verità e luce").


(immagini tratte da factmag.com)

3 commenti:

Laura ha detto...

Nice post and blog...

barbielaura.com if you want visit my blog and bloglovin if you want follow me...

ilmarconi ha detto...

Hi pa, i'm Enrico. What's your name?
Lesson number 1, listen and repeat. The dog is under the table.
Where is the dog?
...is under the table!


...scusa pa, m'è scappata... sei autorizzata a cancellarlo eh!

pa ha detto...

@ilmarconi, ho cancellato il mio che è meglio!

bazzicano da queste parti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...