in due parole, tanto per non farla lunga.

La mia foto
Grafica milanese. Ossessionata, ossessiva, ossessionante (vedi alla voce figlia e madre e moglie, decisamente ossessionante). In un'altra vita volevo essere una di quelle tizie che vanno in giro a scoprire le nuove tendenze, si dice così? Come si porta l'orlo dei jeans e come ci si trucca per avere un aspetto vissuto ma etereo, cose di questo tipo. Nel frattempo cerco di fare poche cose ma discretamente bene. Non mi sono comprata l'impastatrice, per intenderci. E sono di quelle convinte che l'arte ci salverà la vita. Sempre se non ci prenderemo troppo sul serio, però.

venerdì 13 aprile 2012

il pittore e le donne.


la mia mamma, 
vista da Dino Baiocco,
acquerello,
imprecisati anni settanta.



io, 
vista da Dino Baiocco,
pastelli ad olio,
2009.


Le foto non sono nulla di che,
le ho scattate giorni fa di corsa 
nella casetta sui vicoli.
Quello che conta, come sempre,
è l'occhio del pittore,
che ha colto l'essenza di entrambe 
in una maniera davvero vivida.
E nel corso degli anni ci ha regalato molto,
molto più che dei ritratti su carta.

La cosa che mi colpisce tanto 
è l'assonanza delle tonalità;
i rossi e i blu.
Sicuramente è un caso,
ma è anche pura magia, no?

4 commenti:

Stargirl ha detto...

Bellissimi!!! ^^

alessandra ha detto...

wow!

Marta Silenzi ha detto...

Quando li ho visti, brevemente, nella casa sui vicoli di cui ho avuto un assaggio rapido e succoso, mi sono emozionata. Perchè era Dino. Perchè eri tu, e la tua mamma, vicino ai quadri di tuo papà, vicino alla sorpresa di trovare anche una mia poesia sui quei muri pieni di ricordi, pieni di affetto.

Speciali. Per un milione di motivi.

pa ha detto...

stargirl e ale, sono molto più belli dal vivo, scusate le foto ma quando le ho scattate non sapevo che ci avrei fatto un post.

marta, ti inviterò di nuovo e ti farò il the, ci metteremo alla finestra a guardare le colline.

bazzicano da queste parti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...