in due parole, tanto per non farla lunga.

La mia foto
Grafica milanese. Ossessionata, ossessiva, ossessionante (vedi alla voce figlia e madre e moglie, decisamente ossessionante). In un'altra vita volevo essere una di quelle tizie che vanno in giro a scoprire le nuove tendenze, si dice così? Come si porta l'orlo dei jeans e come ci si trucca per avere un aspetto vissuto ma etereo, cose di questo tipo. Nel frattempo cerco di fare poche cose ma discretamente bene. Non mi sono comprata l'impastatrice, per intenderci. E sono di quelle convinte che l'arte ci salverà la vita. Sempre se non ci prenderemo troppo sul serio, però.

domenica 15 maggio 2011

Torte di compleanno!



Oggi è il mio compleanno
e per la prima volta
ho fatto delle torte "clafoutis".
Sono contentissima
perchè mi sono venute bene,
posterò le foto,
adesso sono davvero stanca,
è stato un wknd intenso!
Vi lascio la ricetta. Sono facilissime.
Il fatto che io ne abbia fatte due
in una botta la dice lunga.
Però non copiatemi troppo eh!



Clafoutis alle mele e cannella

Ingredienti
450 g di mele
100 g di zucchero
50 g di farina
1/4 l di latte
2 uova
1 noce di burro
1 bustina di vanillina
1 pizzico di sale
2 cucchiaini di cannella
zucchero di canna
aggiuntivo per la copertura


Preparazione

Il clfaoutis è un dolce dell'ultimo momento, velocissimo da preparare e da cuocere quindi accendete subito il forno a 200°C ed imburrate uno stampo, preferibilmente rotondo da 23 cm di diametro. Essendo il clafoutis un dolce da servire in tavola senza doverlo sformare, scegliete uno stampo che sia carino da portare in tavola. Mentre il forno si scalda, mettete in padella con una noce di burro le mele e un cucchiaino di cannella e fatele saltare per 5 minuti. Prendete una ciotola ed unite la farina, lo zucchero ed un cucchiaino di cannella. Aggiungete, quindi, le due uova ed amalgamate il tutto con l'ausilio di una frusta. Quando avrete ottenuto un composto liscio, aggiungete il pizzico di sale, la bustina di vanillina ed il latte freddo ed amalgamate nuovamente il tutto sempre con la frusta. Prendete lo stampo imburrato e disponetevi le mele precedentemente saltate in padella, quindi versateci sopra la pastella appena preparata. Infornate per 40 minuti o fino a che uno stecchino ne esca pulito. A 5 minuti dal termine della cottura, spolverate il clafoutis con abbondante zucchero di canna e rimettete in forno con il grill acceso per caramellare lo zucchero in superficie. Portate il dolce in tavola ancora nello stampo dove è stato cotto e lasciate che ciascun commensale possa servirsi direttamente dallo stampo.

Clafoutis alle albicocche

Ingredienti

7 albicocche
100 g di zucchero
50 g di farina
1/4 l di latte
2 uova
1 bustina di vanillina
1 pizzico di sale
zucchero aggiuntivo per la copertura


Preparazione

Forno sempre a 200°C; imburrate lo stampo
. Mentre il forno si scalda, mettete in una ciotola la farina e lo zucchero. Aggiungete le due uova ed amalgamate il tutto con l'ausilio di una frusta. Quando avrete ottenuto un composto liscio, aggiungete il pizzico di sale, la bustina di vanillina ed il latte freddo ed amalgamate nuovamente il tutto sempre con la frusta. Prendete lo stampo imburrato e disponetevi le albicocche lavate e tagliate a metà con la parte tagliata rivolta verso il basso. Versateci sopra la pastella appena preparata. Infornate per 40 minuti o fino a che uno stecchino ne esca pulito. A 5 minuti dal termine della cottura, spolverate il clafoutis con abbondante zucchero semolato e rimettete in forno con il grill acceso per caramellare lo zucchero in superficie. Portate il dolce in tavola ancora nello stampo dove è stato cotto e lasciate che ciascun commensale possa servirsi direttamente dallo stampo.

(grazie a Cookaround)

ps
servire e gustare ascoltando questa

(che è ufficialmente la canzone del mio compleanno 2011)


È stato un compleanno radioso,
ringrazio tutte le persone che mi vogliono bene
e che mi sono sempre vicine...



6 commenti:

Veronica ha detto...

augurissimi bella Pa.
ne prendo un po', del tuo magnifico dolce (aspetto le foto, eh?), e festeggio con te.
smak da un lato
smak dall'altro

pa ha detto...

rapidissima Vero: ho appena scritto!
grazie bella tu.
ora vado a svagarmi riguardandomi I Tenenbaum, ne ho una voglia incredibile. Le torte francesi sono un'omaggio alla mia infanzia: quando ero piccina tutto ciò che sapeva di francia mi faceva sballare, musica, profumi, certi sandaletti di cuoio rossi, blu e bianchi, ed io che danzavo gridando "W la france!"... quindi per me è un pò come dire: I don't wanna grow up; anche se in realtà poi gli anni volano troppo in fretta!

alessandra ha detto...

auguri pa! io ne ho compiuti trenta venerdì scorso quindi mi spetta un fetta di torta più grande :)

pa ha detto...

auguri ale!! mica lo sapevo!!! per te una fetta gigantesca... i trenta sono belli... i 33 molto meno!!!

L'inverno di June ha detto...

Forte la torta..sembra facile..la proverò presto accompagnata dal brano!!!in ritardo..Auguri ;

pa ha detto...

è facile e ghiotta.
grazie june!!!

bazzicano da queste parti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...