in due parole, tanto per non farla lunga.

La mia foto
Grafica milanese. Ossessionata, ossessiva, ossessionante (vedi alla voce figlia e madre e moglie, decisamente ossessionante). In un'altra vita volevo essere una di quelle tizie che vanno in giro a scoprire le nuove tendenze, si dice così? Come si porta l'orlo dei jeans e come ci si trucca per avere un aspetto vissuto ma etereo, cose di questo tipo. Nel frattempo cerco di fare poche cose ma discretamente bene. Non mi sono comprata l'impastatrice, per intenderci. E sono di quelle convinte che l'arte ci salverà la vita. Sempre se non ci prenderemo troppo sul serio, però.

mercoledì 16 febbraio 2011

happy family, salvatores, 2010.


Una gioia per gli occhi: curatissimo, così familiare, così riconciliante, così lieve, così denso.
E poi, quell'unica scena in BN incastrata in un tripudio di tinte forti, è una delle più belle dichiarazioni a milano che abbia mai ascoltato e osservato.
Lui vede la città come un adolescente, trovo raro che un uomo fatto e finito possa avere ancora tanta poesia nello sguardo quando tutto attorno a noi sembra così decadente - anzi, lo è. (Non che la decadenza sia priva di fascino, ci mancherebbe.)

Personaggio preferito: Abatantuono!
Buy IMMENSA.

Un film fatto con la sapienza e con il cuore.

2 commenti:

VicissitudiniLombarde ha detto...

Lo voglio proprio vedere questo film :)
Ti seguo Pa :)

pa ha detto...

@vici
Onorata....a presto allora!

bazzicano da queste parti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...