in due parole, tanto per non farla lunga.

La mia foto
Grafica milanese. Ossessionata, ossessiva, ossessionante (vedi alla voce figlia e madre e moglie, decisamente ossessionante). In un'altra vita volevo essere una di quelle tizie che vanno in giro a scoprire le nuove tendenze, si dice così? Come si porta l'orlo dei jeans e come ci si trucca per avere un aspetto vissuto ma etereo, cose di questo tipo. Nel frattempo cerco di fare poche cose ma discretamente bene. Non mi sono comprata l'impastatrice, per intenderci. E sono di quelle convinte che l'arte ci salverà la vita. Sempre se non ci prenderemo troppo sul serio, però.

martedì 29 giugno 2010


Taricone, ma lei è 'o guerriero o un allievo di Norberto Bobbio?

"Sono uno che cerca di mantenere il senso della realtà. Il guerriero lo facevo così, per pudore dei sentimenti".

Bel concetto, ma lo spiega meglio?

"La televisione ti rende ipocrita, capisci subito che se fai il modesto, il timido, la gente a casa ti vota e tu ci guadagni. Del resto, basta guardare a 'sta schifezza di melassa spalmata su tutti i palinsenti. Alla fine siamo in Italia, c'è il Vaticano, il buonismo e compagnia bella. Tutti fanno i buoni, i commossi, pure se dentro c'hanno un egocentrismo allucinante e ucciderebbero la madre pur di farsi notare. Così io ho svoltato verso l'auto parodia del macho, che non deve versare la finta lacrima...
Comunque orma l'avventura è finita. Oppure comincia adesso il vero Grande Fratello, che dice?".

(intervista di Curzio Maltese, dicembre 2000)

10 commenti:

Theallamenta ha detto...

beh, ma ha dimenticato di dire che i tram sono sempre più pieni e che non si trova un parcheggio, e dove le mettiamo le mezze stagioni???
quando si fa un discorso, si fa completo!!

pa ha detto...

hai ragione. non conoscevo bene taricone, anzi per nulla, ma mi è spiaciuto molto che un bel ragazzo di 35 anni sia morto così, volevo ricordarlo in qualche modo e ho trovato interessante questa intervista di maltese su repubblica.
ma questo è solo un estratto.
alla fin fine non dice cose stupide, se la leggi, e ci fa rimpiangere quello che era la tv di 10 anni fa esatti, pensa un pò, so che rimpiangere è una parola grossa; perchè adesso è molto peggio.

Theallamenta ha detto...

già, non volevo fare l'acida, scusa. Mi è sempre stato abbastanza indifferente ma tendente al simpatico. diciamo che anche io non l'ho mai seguito perchè per me comunque rappresentava (e rappresenta) un modello di vita e di carriera che non condivido per niente.
Ciò non toglie che, umanamente, indipendentemente da chi fosse e cosa dicesse, una morte del genere a 35 anni sia terribile.

pa ha detto...

ma di cosa ti scusi? io adoooooro essere acida...

Theallamenta ha detto...

non volevo essere indelicata sulla persona e sulla tragedia che l'ha colpito, invece lo sono stata e mi dispiace.
:)

Comunque, per dovere di informazione, ho letto l'intervista completa. Ecco, sarebbe stato meglio non averla letta, riconfermo il qualunquismo di molte affermazioni, quell'ingenuità che a me sembra finta (ma d'altra parte in tv è tutto finto, o quasi).

Bene, ora ho finito di ammorbare il tuo blog :)

Anonimo ha detto...

Ciao Paola,
è interessante cosa dice di lui Roberto Saviano:

"Sono profondamente addolorato per la scomparsa di Pietro Taricone. Abbiamo frequentato a Caserta la stesso liceo. Io e Pietro eravamo al liceo scientifico Diaz. Lo ricordo quando eravamo adolescenti, lui era rappresentante di istituto, un ragazzo carismatico, solare e un po' guascone. Nella Caserta di quegli anni la sua ribalta sconvolse tutti, si senti' aggredito dal successo. Amava volare, 'perche' il cielo non tradisce. A tradirlo e' stata la terra".

Dispiace molto, in quanto persona, a me tra l'altro simpatica, e perché lascia una famiglia.

A presto, Antonello Marotta

pa ha detto...

@theallamenta
mi ripeto, non conoscevo abbastanza il personaggio, che però mi sembrava piuttosto autentico, molto più di altri, e refrattario alle comparsate in tv, o alle pubblicità di telefonini piuttosto che.
oggi mi sono sentita di ricordarlo e non è cosa da me, evidentemente qualcosa di diverso dalla solita falsità televisiva me lo aveva trasmesso, in quei 5/10 minuti che mi ricordo delle sue apparizioni.

@antonello
che gioia e che onore averti nel mio blog!
anche a me dispiace per la sua famiglia.
aveva la stessa età di nick, e la moglie persino un anno meno di me.
mi sembravano felici.

nick ha detto...

nel sapere della sua morte, a quel modo, mi è tornato in mente di quella vota che gli ho detto di imparare l'italiano...ma non me ne sono pentito, solo, quel certo non so che a pensare che quella persona non c'era più...

nick ha detto...

volta, ho sbagliato, dannata tastiera.

pa ha detto...

e, per i dubbiosi, no, se pubblico questo post non è che io mi sia convertita a forza nuova. ANZI!

bazzicano da queste parti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...