in due parole, tanto per non farla lunga.

La mia foto
Grafica milanese. Ossessionata, ossessiva, ossessionante (vedi alla voce figlia e madre e moglie, decisamente ossessionante). In un'altra vita volevo essere una di quelle tizie che vanno in giro a scoprire le nuove tendenze, si dice così? Come si porta l'orlo dei jeans e come ci si trucca per avere un aspetto vissuto ma etereo, cose di questo tipo. Nel frattempo cerco di fare poche cose ma discretamente bene. Non mi sono comprata l'impastatrice, per intenderci. E sono di quelle convinte che l'arte ci salverà la vita. Sempre se non ci prenderemo troppo sul serio, però.

giovedì 13 maggio 2010


La vita agra.
O anche, lavorare stanca.
Giornata davvero pessima.
Ma sono appena stata a tagliare i capelli cortissimi e mi sento un pò meglio. 
Poi domani sarà di nuovo lotta.

2 commenti:

alessandra delbono ha detto...

prova a cambiare libro, in quel periodo non stavano proprio in forma quei signori (luciano e cesare e gli altri, erano un po' in crisi esistenziale! a un certo punto, senza alcun senso di colpa, mi butterei su un'edificante puntata di greysanatomy, una qualsiasi, l'importante è che faccia l'effetto del bagnodoccia solare sull'abbronzatura, cioè che prolunghi la senzazione capellitagliati! buona giornata, e comunque è venerdì!

pa ha detto...

ah, come hai ragione....
potrebbe funzionare bene anche sex and the city...
buona giornata anche a te, e complimenti ancora per il tuo blog!

bazzicano da queste parti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...